Presentazione 3 luglio 2022

Abbiamo fatto uno sciopero della fame, azioni contro ENI, al MiTE e tantissimi blocchi stradali. Ma chi siamo veramente? E perché abbiamo scelto proprio di iniziare a compiere azioni di disobbedienza civile nonviolenta? Le risposte a queste e tante altre domande in una presentazione online di Ultima Generazione domenica 3 luglio alle 21:00. Iscriviti ora!



Spesso, leggendo le notizie e guardando i video delle nostre azioni, le persone che combattono unite per un ideale comune possono sembrare un blocco indistinto, impenetrabile. C'è chi dice un gruppo di pagliacci, chi uno di eroi. Sinceramente, non ci ritroviamo in nessuna di queste due categorie. Siamo persone comuni, proprio come te, terrorizzate dal futuro, pieno di guerre, epidemie, carestie, siccità e catastrofi meteorologiche estreme (collasso ecoclimatico e sociale in poche parole). Siamo persone terrorizzate dal fatto che stiamo vivendo una crisi alimentare e un periodo di siccità che, pur essendo stato previsto da mesi, ha costretto centinaia di comuni a razionare l'acqua.


Questo incontro lascerà spazio alle singole testimonianze, per mostrare alcuni dei volti e ascoltare alcune delle voci che danno animo a questa campagna di disobbedienza civile nonviolenta.




Le cittadine e i cittadini che hanno deciso di aderire a Ultima Generazione racconteranno infatti le loro esperienze durante i blocchi stradali (come i tanti sul GRA) e durante le altri azioni che compiono. Ci parleranno del loro percorso di preparazione, di cosa li abbia spinti a tutto ciò, e di come ci si sente a essere trascinati in questura.



Clicca sul tasto, porta con te una persona alla quale vuoi bene e insieme faremo il possibile per salvare il nostro futuro dal collasso ecoclimatico.



Con rabbia e con amore


Ultima Generazione

Supporta
Ultima Generazione

Abbiamo tante spese legali,

aiutaci a sostenerle!

Unisciti

Unisciti

I prossimi 3 anni saranno significativi per contrastare in modo efficace il collasso.

Attiva il cambiamento, fallo ora!

Firma la petizione

Abbiamo anche lanciato una petizione su Change.org per chiedere nuovamente al Governo italiano di eliminare i combustibili fossili e investire in fonti di energia rinnovabili.