Eleonora Evi (Europa Verde) firma un accordo per le richieste di Ultima Generazione

Europa Verde e Sinistra Italiana siglano un accordo per portare al futuro governo le richieste di Ultima generazione. Eleonora Evi, EV, incontra gli scioperanti in Piazza della Scala a Milano. Alessandro Berti all’undicesimo giorno di sciopero della fame. Milano, 20 Settembre, 2022 - Undici giorni di sciopero della fame per Alessandro Berti, 40 anni; sette giorni di sciopero della fame per Leonardo Lovati, 23 anni. Invece, a partire da questa mattina, Alex Passanante ha dovuto interrompere il suo digiuno a causa di condizioni mediche precedenti che l’avrebbero messo in serio pericolo entro pochi giorni. Al suo posto, a partire da oggi comincia il digiuno Martina Maldifassi, 23 anni. Leonardo dichiara: “Sto bene, parametri nella norma ma ho un po' di febbre. Mi dispiace solo che la politica continui a essere indifferente, anche se non mi stupisce. Sono sempre più convinto che se vogliamo salvarci la pelle dai disastro climatici dobbiamo entrare in resistenza civile”. Alessandro ha già perso più di quattro chili, ha continui crampi alle gambe e non riesce a defecare.



Ultima Generazione Eleonora Evi firma accordo sulle richieste

Ieri, c’è stata la delusione e la frustrazione di non vedere conte presentarsi davanti agli scioperanti della fame, nonostante il candidato del Movimento 5 Stelle, Livio de Santoli, avesse dichiarato al telefono agli scioperanti della fame che il movimento è completamente d’accordo con le loro richieste e che l’ex presidente avesse piena intenzione di incontrarli. Anche da parte di Fratelli d’Italia, soltanto parole per ora. Il segretario all’ambiente Procaccini ha privatamente detto a un portavoce di Ultima Generazione, Michele Giuli, che lui e Fratelli d’Italia sarebbe d’accordo con il non avviare nuovi progetti di estrazione di gas naturale in Italia e sono pienamente d’accordo con incrementare rapidamente eolico e solare. Ha anche detto che Meloni era disponibile per un incontro privato e, forse, per un incontro pubblico dopo le elezioni. Nonostante l’aggravarsi delle condizioni degli scioperanti della fame, queste restano soltanto parole e ancora un niente di fatto. Invece, oggi, Eleonora Evi, Europarlamentare e portavoce di Europa Verde è venuta a portare il suo sostegno agli scioperanti della fame. Il giorno precedente in una riunione di Europa Verde a Roma a cui ha partecipato Laura, portavoce di Ultima Generazione, abbiamo concordato che Europa Verde e Sinistra Italiana si impegneranno a presentare, all’inizio della nuova legislatura, un disegno di legge che porti all’approvazione delle richieste della coalizione di cittadine e cittadini che si uniscono sotto il nome di Ultima Generazione:

1) interrompere immediatamente la riapertura delle centrali a carbone dismesse e di cancellare il progetto di nuove trivellazioni per la ricerca ed estrazione di gas naturale


2) di procedere immediatamente a un incremento di energia solare ed eolica di almeno 20GW e creare migliaia di nuovi posti di lavoro nell’energia rinnovabile, aiutando gli operai dell'industria fossile a trovare impiego in mansioni più sostenibili


Ultima Generazione Alessandro Berti sciopero della fame ee Eleonora Evi

Allo stesso tempo, un gruppo di quattro amministratori locali di Europa Verde di Padova, comincia una staffetta di quattro giorni, un giorno a testa, in solidarietà agli scioperanti della fame di Ultima Generazione. I rappresentanti di Europa Verde in digiuno saranno Laura Walter, Davide Galati, Giovanni Corbiola e Rossana Zerega. Nei giorni scorsi, padre Giuseppe Buffon dell’Università Pontificia ha digiunato per cinque giorni in solidarietà con le cittadine e i cittadini di Ultima Generazione, portando la solidarietà della comunità cattolica e la sindaca di Assisi Stefania Proietti scrive un messaggio di solidarietà e sdegno verso i leader dei maggiori partiti politici Letta, Conte, Salvini e Meloni. Alessandro dichiara: “Questo è il primo segno che alleanze sociali ampie sono possibili e la popolazione reagirà alla profonda corruzione e criminalità delle élites politiche. Istituzioni politiche locali combatteranno le istituzioni politiche nazionali. La chiesa davvero evangelica entrerà in resistenza contro il futuro governo. Una rivoluzione è soltanto una necessità e tutti cominciano a capire che nient’altro ci porterà vicini a salvare questa nazione da una crisi dai prezzi dell’energia e dei prezzi alimentari che ridurranno in ginocchio le persone comuni”.

Supporta
Ultima Generazione

Abbiamo tante spese legali,

aiutaci a sostenerle!

Unisciti

Unisciti

I prossimi 3 anni saranno significativi per contrastare in modo efficace il collasso.

Attiva il cambiamento, fallo ora!

Firma la petizione

Abbiamo anche lanciato una petizione su Change.org per chiedere nuovamente al Governo italiano di eliminare i combustibili fossili e investire in fonti di energia rinnovabili.