Sciopero della fame

#NonMangioCarbone #UltimaGenerazione

Chiediamo ai politici italiani di contrastare in modo efficace il collasso ecoclimatico. Siamo l'ultima generazione che lo può fare!

Schermata 2022-09-06 alle 12.07.30.png
DSC01064.jpeg
photo_2022-09-17 17.01.17.jpeg
photo_2022-09-17 17.00.18.jpeg
photo_2022-09-17 17.00.19.jpeg
photo_2022-09-17 17.00.17.jpeg
2022-09-12 20.32.35.jpg
carbone.jpg
photo_2022-09-17 17.00.22.jpeg
photo_2022-09-17 17.00.14.jpeg
2022-09-12 20.32.31.jpg
photo_2022-09-17 16.58.04.jpeg
photo_2022-09-17 16.57.29.jpeg
photo_2022-09-17 16.59.57.jpeg
Schermata 2022-09-14 alle 19.01.22.png
photo_2022-09-17 16.25.23.jpeg
photo_2022-09-17 16.57.31.jpeg
photo_2022-09-17 16.57.36.jpeg
photo_2022-09-17 17.00.24.jpeg
 

« Ho 16 anni, e penso che il cambiamento climatico sia un’incredibile imposizione di sofferenza nei confronti miei e della mia generazione.  Lo stato non sta tutelando il nostro futuro ma come cittadini possiamo e dobbiamo chiedere di essere tutelati »

Francesco

Studente

foto_francesco

Lo sciopero della fame #NonMangioCarbone

Il 3 settembre 2022 Francesco, studente sedicenne in un liceo scientifico, si è seduto in Piazza della Scala a Milano e ha iniziato uno sciopero della fame per poter esprimere la sua preoccupazione per l'inazione dei politici italiani nel contrastare il collasso ecoclimatico.

Ci restano pochissimi anni per abbandonare completamente i combustibili fossili e investire in fonti di energia rinnovabile, il Governo e i politici non stanno agendo né si stanno impegnando per farlo

2022-09-03 10.05.58.jpg

Abbiamo consegnato una lettera a Letta, Meloni e Salvini.

Gli abbiamo chiesto esplicitamente di:

1) Impegnarsi entro un mese dal loro eventuale insediamento a fare tutto il possibile per interrompere immediatamente la riapertura delle centrali a carbone dismesse e di cancellare il progetto di nuove trivellazioni per la ricerca ed estrazione di gas naturale;

2) Accettare un incontro pubblico aperto a giornalisti e cittadine/i per discutere della crisi climatica e sociale e, più specificamente, delle due richieste di Ultima Generazione verso il futuro governo (stop a nuovi progetti di trivellazione per gas naturale in Italia e attivazione immediata di 20 GW di eolico e solare).

francesco_con_medico_orizzontale_giorno4.jpg

Agli spettabili Letta, Meloni e Salvini, Centinaia di ore, migliaia di parole spese nei comizi ma nel settembre del 2022 “Ultima Generazione” non sente trattata la crisi ecoclimatica con l’urgenza necessaria. “Ultima Generazione” non è un partito, è una coalizione di cittadini uniti per le richieste legate alla crisi ecoclimatica. La siccità del Po, il segnale allarmante della Marmolada e gli eventi estremi climatici che colpiscono l’Italia portando a perdere l’80 per cento dell’olio extravergine di oliva, il 95 per cento del miele (fonte: report "2021 Effetto clima - L'anno nero dell'agricoltura italiana" WWF 2021) sono fatti inconfutabili dai quali partire a parlare di una crisi già in corso. Parole come “governo, famiglie, dovere” ricorrono negli interventi dei vostri partiti ma nessuno si impegna, nemmeno a parole, a ridurre le emissioni in modo netto e a parlare di crisi ecoclimatica. Partendo quindi da questa consapevolezza di un tema che unisce tutte le persone e va oltre le divisioni partitiche, “Ultima Generazione” inizia oggi uno sciopero della fame finché non si avranno risposte da parte dei leader politici sulle nostre due richieste: promessa di interrompere la riapertura di centrali a carbone e di dare lo stop ai progetti di ricerca di gas con nuove trivellazioni. Nei vostri discorsi parole come “famiglie, imprese, lavoro e dovere“ sono cardini nelle discussioni, ma le prime tre suonano vuote se non viene considerata la crisi ecoclimatica già pronta a diventare crisi sociale, agricola e strutturale. Non ci saranno famiglie, imprese e lavoro come li intendiamo oggi, perché su un pianeta dove la nostra attività invasiva sta esaurendo le risorse anche le persone, le relazioni e gli equilibri si stravolgono. Disuguaglianze sociali in aumento, difficoltà basilari come coltivazione e alimentazione già presenti in Italia non possono che peggiorare se non si agisce subito. Con questo obiettivo di essere ascoltati nasce la scelta di restare in modo nonviolento in sciopero della fame fino a che il tema della crisi climatica e delle proposte serie per contrastarla non verrà da voi accolto e posto al centro dell’attenzione con un primo incontro pubblico con noi. Chiediamo che l’incontro sia aperto a cittadinanza e giornalisti. Non ci fermeremo dopo tre giorni. Accettiamo di proseguire lo sciopero financo all’ospedalizzazione e lo porremo all’attenzione della cittadinanza e della stampa. Sarò in sciopero della fame finché: 1) I seguenti leader politici Enrico Letta, Giorgia Meloni e Matteo Salvini non promettono di impegnarsi entro un mese dal loro eventuale insediamento a fare tutto il possibile per interrompere immediatamente la riapertura delle centrali a carbone dismesse e di cancellare il progetto di nuove trivellazioni per la ricerca ed estrazione di gas naturale 2) Accettano un incontro pubblico aperto a giornalisti e cittadine/i per discutere della crisi climatica e sociale e, più specificamente, delle due richieste di Ultima Generazione verso il futuro governo (https://www.ultima-generazione.com/chi-siamo; i.e. stop a nuovi progetti di trivellazione per gas naturale in Italia e attivazione immediata di 20 GW di eolico e solare). Secondo il report di Legambiente di questo passo l’Italia e l’obiettivo europeo di installare 70 gigawatt di eolico e solare entro il 2030 (quantità insufficiente comunque) non sarà raggiunto prima di 124 anni. Quindi, al momento, il governo italiano è colpevole e verrà probabilmente sanzionato dall’Unione Europea. Non vi stiamo chiedendo nulla di speciale o di radicale ma soltanto di rispettare quello che è stato sancito dagli Accordi di Parigi e altri accordi internazionali che l’Italia ha firmato ma sta completamente trasgredendo. Riusciamo a vederci e a parlarne prima che inizino gli scioperi della fame a partire dalla seconda settimana di Settembre? Francesco, Alessandro, Leonardo, Alex e i cittadini a sostegno delle richieste di Ultima Generazione

Nel corso dei giorni tante altre persone hanno iniziato a supportare Francesco in questa sfida tramite degli scioperi della fame in solidarietà.

Tre di loro (Alessandro, Leonardo e Alex) hanno deciso di continuare lo sciopero fino a quando Letta, Meloni, Conte e Salvini non accetteranno le richieste di Ultima Generazione.

Schermata 2022-09-19 alle 16.12.43.png
Schermata 2022-09-19 alle 16.12.35.png
2022-09-14 18.57_edited.jpg
buffon.png
photo_2022-09-17 16.25.42.jpeg
DSC01064.jpeg
Alessandro

dall'11-09-2022

photo_2022-09-17 16.25.50.jpeg
Leonardo

dal 13-09-2022

photo_2022-09-17 16.25.35.jpeg
Alex

dal 16-09-2022

Ci sono tantissimi modi per supportare Francesco,

Alessandro, Leonardo e Alex e dare il proprio contributo affinché il suo sciopero della fame #NonMangioCarbone sia efficace.

01

Condividi i post di Ultima Generazione con le persone a cui vuoi bene

Uno sciopero della fame diventa efficace se molte persone ne parlano e lo supportano.

Condividi i nostri post e parla dello sciopero della fame con le persone che conosci e a cui vuoi bene.

02

Pubblica una foto o un video in supporto a Francesco

Tieni in mano un cartello con la scritta: "Anch'io sostengo Ultima Generazione" e l'hashtag #nonmangiocarbone.

Se vuoi puoi anche scaricare e stampare questi cartelli.

2022-09-03 11.21_edited.jpg
2022-09-03 10.17.22.jpg
Schermata 2022-09-19 alle 16.42.59.png
 

03

Chiama il PD, FdI, il M5S e la Lega chiedendo di accettare le richieste

Chiama, anche ripetutamente, le sedi dei partiti e chiedi perché lasciano morire di fame delle persone pur di non incontrarle.

Partito Democratico

Sede Nazionale: 06 675 471
Sede Milano: 02 6963 1000

Fratelli d'Italia
Sede nazionale: 06 699 0774
Sede Milano: 02 6206 3876

Movimento 5 Stelle

Sede legale: 338 813 0975
Sede Comitato elettorale: 333 444 5939

Lega

Sede nazionale: 02 662 341

DISCLAIMER:

1) Tieni un linguaggio nonviolento. Non insultare e mantieni il rispetto.
2) Ti diranno che non ne sanno nulla. Non è vero. Abbiamo fatto consegnare la lettera in mano a Letta e gli altri sono stati contattati da colleghi parlamentari dieci giorni prima dell'inizio di questa campagna. Digli questo.
3) Se ti chiedono chi possono contattare, rispondi di scrivere subito a: ultima.generazione@protonmail.com. Se ricevi nuovi numeri di telefono o mail, contattaci.

Grazie mille! <3

Ultima Generazione manifestazione a Milano sciopero della fame
 

Supportaci a Milano

Ogni sabato alle 14:00 partecipa alla manifestazione in supporto allo sciopero di Francesco e le richieste di Ultima Generazione.

Porta un oggetto arancione (o un orologio) o indossa un vestito arancione. Facciamo vedere che ci interessa il nostro futuro, insieme.

Sarà un pomeriggio di conoscenza e di discussione in cui potersi esprimere al meglio.

Più info su Whatsapp: +39 327 319 1855

Francesco Bollini Ultima Generazione sciopero della fame

Uno sciopero in solidarietà

Fai anche tu uno sciopero della fame (anche solo di 1 giorno) in solidarietà a Francesco, Alessandro, Leonardo e Alex e alle richieste di Ultima Generazione.

Prima di iniziarlo leggi queste buone pratiche per iniziare e, per qualunque domanda, contattaci.

Pubblica poi foto o video sui social taggando Ultima Generazione e usando l'hashtag #NonMangioCarbone.

Non dimenticarti di caricarla nel seguente box, la pubblicheremo anche noi nei nostri profili.

sciopero-fame-giorno-6
sciopero-fame-giorno-6
 

Inviaci una foto o video del tuo sciopero della fame. Pubblicheremo il tuo supporto nei nostri profili.

Questi dati ci permettono di poter migliorare costantemente la nostra comunicazione.

Scegli tu se renderli pubblici nei nostri post o restare nel più totale anonimato.

Carica una foto
Aggiungi anche un video

Acconsento alla pubblicazione di foto e/o video

Acconsento alla pubblicazione del mio nome

Acconsento alla pubblicazione del mio cognome

Acconsento alla pubblicazione della città

Purtroppo c'è stato un errore, riprova. Se il problema persiste contattaci.

Invio effettuato con successo. Grazie per il supporto!

photo_2022-09-17 16.25.49.jpeg
francesco-alessandro-berti-giorno7.jpeg
Schermata 2022-09-19 alle 16.40.57.png

Le azioni di disobbedienza civile nonviolenta di Ultima Generazione presentano quasi sempre molte spese logistiche e legali.

Aiutaci a sostenerle con una donazione.

Scegli tu l'importo, scegli tu la frequenza.

Schermata 2022-09-19 alle 16.40.57.png